- CLIENTI

Da Speedy Doctor Wiki.
Versione del 7 set 2021 alle 13:45 di Adifrancesco (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search

Panoramica generale

Quando registri un nuovo cliente ti consigliamo di non scrivere tutto maiuscolo o tutto minuscolo, ma di rispettare la maiuscole e le minuscole, non per formalismi grammaticali, ma perché in questo modo si usa uno standard, fondamentale nei gestionali. Quando registri un cliente cerca di compilare quante più informazioni possibili, ma nota bene che alcune sono indispensabili come nome, cognome, C.F / P.IVA, indirizzo e città di residenza. Questi dati sono indispensabili per la fattura.

Sistema Tessera Sanitaria se invii al Sistema TS ricorda che devi inserire il C.F. in modo corretto e l'unico modo per farlo è leggere la Tessera Sanitaria del cliente per mezzo di lettore di codice a barre. il calcolo che il software utilizza è solo un modo per velocizzare la registrazione, ma non c'è alcuna certezza che il C.F. sia corretto in quanto il calcolo non tiene conto delle omonimie.

Fattura Elettronica se devi inviare allo SDI è imprescindibile compilare, nell'anagrafica cliente, il box Fattura Elettronica dove specificare che tipo di cliente è - Pubblica Amministrazione - Persona Giuridica o Persona Fisica - inserire il Codice Destinatario - sette zeri se si tratta di persona fisica - e/o l'indirizzo PEC.


Cliente straniero

Se devi registrare un cliente straniero devi inserire nel campo "Città" la nazione di appartenenza e nel campo indirizzo puoi inserire la città di residenza.

NOTA BENE: se devi emettere una fattura elettronica ad un cliente straniero bisogna inserire il codice univoco con sette X (XXXXXXX)- Indirizzo comprensivo di città e CAP originali – il campo P.IVA va valorizzato sempre con ID documento straniero (equivalente del nostro Codice Fiscale) oppure con la P.IVA straniera se si tratta di una persona giuridica.

Se il cittadino è comunitario ed ha un C.F. italiano va specificato quest'ultimo nel campo P.IVA altrimenti il codice fiscale della nazionale d'origine sempre nel campo P.IVA. Se invece non è comunitario va inserito il codice "9999999999999999" sempre nel campo P.IVA. Ricordarsi sempre di inserire sette X (XXXXXXX) nel campo Codice Univoco.